Cameretta Montessori: Metodo, Regole, Consigli

0
263
Cameretta Montessori
Cameretta Montessori: Metodo, Regole, Consigli

Arredare la cameretta dei bambini con il metodo Montessori vuol dire creare un ambiente creativo e stimolante, con spazi sicuri e rispondenti alle esigenze dei piccoli.

Scopriamo metodo e regole per arredare la cameretta Montessori.

Metodo e Regole da seguire

Il metodo per arredare la cameretta Montessori ha come fulcro il lettino, che deve essere basso e deve consentire al piccolo di salire e scendere da solo.

Per il resto, ecco le regole da seguire per arredare la cameretta Montessori:

  • Tutte le cose devono essere a misura e altezza di bambino, così da svolgere le varie attività in autonomia e senza gli adulti intervengano;
  • L’autonomia deve essere alla base e nella cameretta devono essere facili da individuare gli oggetti di prima necessità e quelli destinati alle attività ludiche;
  • Tutte le cose devono stare al loro posto, i bambini possono così memorizzare come sono disposti i vari oggetti e ritrovarli facilmente
  • Le attività devono essere alternate e limitate;
  • I giochi devono poter essere raggiunti facilmente senza che i bambini si rivolgano agli adulti

Inoltre, nell’arredare la cameretta Montessori bisogna fare attenzione a renderla sicura e bisogna evitare cavi elettrici non fissati bene, ma anche mobili o cordoncini di tende e altro.

Come arredarla

Gli arredi della cameretta Montessori si distinguono per le linee semplici e lo stile naturale che prevede l’uso del legno come materiale privilegiato. L’ambiente deve essere progettato per stimolare il bimbo a tenerlo organizzato e ben pulito.

Ecco come arredare la cameretta in stile Montessori:

  • Il letto deve essere basso, e il materasso da terra non deve essere superiore a 20/25 cm. Oltre che essere a prova di caduta, deve permettere al bimbo di salire e scendere autonomamente.
  • Anche l’armadio deve essere basso, così i bambini vengono stimolati a vestirsi in autonomia. In alternativa, si può mettere nella stanza uno stand oppure un armadio aperto.
  • La libreria deve essere libera e deve consentire al bimbo di accedere senza difficoltà ai libri.
  • Il tavolino deve avere un’altezza adeguata alla sua statura e avere i bordi arrotondati per evitare traumi durante le attività.
  • Predisporre un attaccapanni ad altezza del bimbo in camera, ideale per appendere zainetti e giacche.
  • Le sedie devono essere basse e devono consentire al bimbo di svolgere in totale autonomia le varie attività.
  • Stendere un tappeto a terra per far giocare i bambini e per quelli più piccoli optare per un tappeto sensoriale.
  • Predisporre un contenitore per i giochi da mettere all’interno della camera per assicurare una buona organizzazione dello spazio e mantenerlo confortevole e pulito.
  • Lo specchio allungato posizionato in orizzontale fa avere al bimbo una visione della stanza nella sua totalità e la sua mente può assorbire meglio ciò che avviene intorno a lui.

Il consiglio per realizzare una camera Montessori sicura e funzionale è quello di optare per mobili bassi, solidi e capienti, che i bambini possono raggiungere facilmente e completamente da soli. Per sicurezza, fissare sempre alle pareti librerie e mobili pesanti, onde impedire che possano ribaltarsi e causare incidenti.