Illuminazione da esterno: consigli per un’atmosfera meravigliosa

0
32
Illuminazione da esterno: consigli per un’atmosfera meravigliosa

La scelta dell’illuminazione da esterno richiede particolare attenzione. È infatti una realtà che incide non solo sulla visibilità dell’area esterna, ma anche sull’arredamento dell’outdoor, sulla sicurezza e sulla capacità di creare meravigliose atmosfere.
Grazie alla luce, da personalizzare in termini di direzione, collocazione, tipologia di lampada e sistema di illuminazione e tonalità si possono creare paesaggi di luce affascinanti perfetti per ogni spazio esterno, dal piccolo giardino di casa alla terrazza e al prato di un ristorante, una sala eventi o ricevimenti. Vediamo quindi qualche consiglio utile per sfruttare al meglio l’illuminazione da esterno e come scegliere la tipologia più adatta al proprio spazio esterno.

Come scegliere l’illuminazione da esterno

Il primo aspetto su cui porre l’attenzione è il cosa illuminare. A differenza di quanto avviene per le stanze della casa l’illuminazione da esterno non deve illuminare tutto. Devono offrire una buona visuale ma anche risultare discreti e ben integrati. L’illuminazione del vialetto, per esempio, può contare su faretti incassati a terra con il fascio di luce rivolto verso l’alto o verso la facciata dell’edificio che contribuiscono sia alla sicurezza che all’eleganza. Inoltre se per la sera applicate dei lampioni moderni da esterno potrete definire un percorso di ingresso molto suggestivo.
L’illuminazione da esterno si concretizza inoltre anche nella sistemazione degli apparecchi di illuminazione installati sulle facciate degli edifici. Questi, spesso attivati tramite sensore crepuscolari, consentono di definire il profilo della facciata e valorizzare l’architettura e lo stile dell’edificio, oltre a illuminare il vialetto e un eventuale terrazzo.
Oltre all’ingresso e al perimetro bisogna occuparsi dell’illuminazione dello spazio vivibile. Un terrazzo, un patio, una veranda o una parte di giardino (magari sotto un gazebo, una vela ombreggiante o un ombrellone) devono essere sufficientemente illuminati per poter risultare belli da vivere e accoglienti. Per questo tipo di spazi è consigliato preferire applique sui muri, lampade a piantana, faretti o sistemi a LED che consentono un ingombro ridotto, la visuale corretta sui tavoli e le sedie da esterno, e un’illuminazione sempre perfetta da personalizzare in base all’atmosfera che si vuole realizzare.

Gli aspetti più importanti da considerare

Nella scelta dell’illuminazione da esterno bisogna partire dalle caratteristiche dell’ambiente da illuminare. Vanno quindi individuati i punti luce anche a seconda della presenza di una presa di corrente (se necessario) e, in base al tipo di impianto e tecnologia utilizzata, pianificarne la corretta disposizione per ottenere un’illuminazione uniforme e senza zone d’ombra causate da alberi, muri e ostacoli vari.
Bisogna poi valutare l’intensità dell’illuminazione da esterno per ottenere sempre un’atmosfera piacevole e mai fastidiosa. Un’area relax richiede un’illuminazione più soffusa mentre una postazione lavoro o un luogo dove mangiare preferiscono un’illuminazione più intensa ma che non risulti accecante o pesante per la vista.
L’ultimo aspetto da considerare è sicuramente quello energetico. Le moderne luci a LED si rivelano non solo più efficienti e con un consumo ridotto ma anche potenzialmente più flessibili e in grado di adattarsi alle diverse esigenze sia in termini di ingombro che di regolazione dell’intensità e della tonalità del fascio luminoso.