Copertura Scale Esterne: Plexiglass, Policarbonato, Vetro

Sei indeciso su come realizzare la copertura per le scale esterne? Non preoccuparti, in questa guida troverai tutte le informazioni utili sui materiali più utilizzati per la realizzazione di coperture esterne.

Tra questi non potevano ovviamente mancare il Plexiglass, il Policarbonato ed il Vetro.

Il primo potrebbe tornare utile in termini di design, il policarbonato invece potrebbe essere l’ideale se quello che cerchi è un ottimo rapporto qualità-prezzo, mentre il vetro è il materiale che potrebbe darti maggiori soddisfazioni in termini di stile, dettagli, rifiniture.

Di seguito ti indicheremo caratteristiche e vantaggi dei materiali utilizzati per la realizzazione di copertura scale esterne.

Soluzione 1: Plexiglass

Partiamo subito con il materiale più utilizzato come copertura per scale esterne degli ultimi anni, ovvero il Plexiglass. Il suo successo in campo edile è dovuto al fatto che può essere utilizzato sia come copertura per le scale che per ingressi, finestre, infissi, poggioli e così via. Insomma il plexiglass è il materiale ideale per costruire una tettoia.

Un altro punto a favore riguarda la sua trasparenza, caratteristica che non è possibile trovare negli altri materiali utilizzati per coperture scale esterne come il policarbonato o l’alluminio. Eccezion fatta solo per il vetro.

Infine, c’è anche un ulteriore vantaggio anche per quanto riguarda la resistenza, si tratta infatti di un materiale anti-urto e anti-intemperie come pioggia e neve.

Unico svantaggio, a lungo andare si indurisce e favorisce la comparsa di crepe. Quindi dal lato estetico potrebbe rappresentare un grosso problema.

Soluzione 2: Policarbonato

Un’altra soluzione che sicuramente possiamo definire la migliore coperture per scale esterne in fatto di resistenza e durevolezza nel tempo, è il policarbonato.

Materiale estremamente compatto, risulta infrangibile e adatto quindi anche in caso di condizioni climatiche avverse.

La sua maggiore elasticità rispetto al plexiglass gli permette di risultare molto più duraturo e meno tendente all’ingiallimento. Col il policarbonato non rischierai spaccature. E’ anche un’ottima soluzione per quanto riguarda il rapporto qualità-prezzo, infatti risulta più economico del plexiglass.

Soluzione 3: Vetro

Ultima soluzione, il vetro. Un materiale che non passa mai di moda e che sicuramente è un capostipite tra i materiali utilizzati per le coperture scale esterne. Perfetto sia per le scale che per parapetti e coperture, negli ultimi anni ha rafforzato notevolmente la sua presenza nel design e nell’architettura moderna.

Il vetro è un materiale che presenta notevoli vantaggi in ambito di coperture da esterno, uno fra tutti è la possibilità di far entrare della luce naturale dall’esterno. Cosa che non è permessa invece dagli altri materiali. Citiamo poi la sua trasparenza, ed ovviamente la sua bellezza infatti si tratta di un materiale che può essere forgiato con forme e rifiniture personalizzate.

Ricordiamo però, che se decidi di optare per questa opzione, dovrai valutare anche il tipo di struttura su cui integrare la copertura in vetro. In questo caso il nostro consiglio è di optare per una struttura robusta e resistente realizzata in alluminio, legno, o meglio ancora, acciaio.

Consigli Arredo

Leggi anche

Advertismentspot_img

Ultime News

Arredare Cucina Ikea: Collezioni, Complementi, Costi

Ti stai chiedendo come arredare una cucina Ikea? Quali sono le migliori collezioni? Allora questa è la Guida alla Scelta che fa per te! La...

Cameretta Montessori: Metodo, Regole, Consigli

Arredare la cameretta dei bambini con il metodo Montessori vuol dire creare un ambiente creativo e stimolante, con spazi sicuri e rispondenti alle esigenze...

Sedie a Dondolo da Esterno (Guida alla Scelta)

Il lavoro di diversi designer ha sublimato il concetto di sedia a dondolo, portandolo a un livello più alto e rendendola un vero e...

Want to stay up to date with the latest news?

We would love to hear from you! Please fill in your details and we will stay in touch. It's that simple!